Il volo

On 25 giugno 2009, in Australia, viaggio, by Dome

Che sia sempre stata una mia fantasia, su questo non c’è dubbio. Ma da quando sono arrivato in oz, mi sono accorto che in ogniddove puoi trovare manifesti o volantini per fare lo sky diving, ovvero buttarsi con il paracadute da un aereo (in volo!). Per svariati motivi ho continuamente posticipato provare l’ebrezza della caduta libera (in genere dovuto a uno stretto controllo dei miei risparmi) però mi sono trovato ad un aut-aut: in altre parole “ora o mai più!”. Così una mattina, nell’ostello in cui alloggiavo in Broome, ho facilmente reperito il numero di telefono del pazzo sky diver locale, prendendo appuntamento per un lancio in tandem (in realtà non avevo alternative poichè non sono in possesso di un brevetto idoneo); il lancio è previsto per mezzodì, nel giro di poche ore dalla telefonata, il che è stato forse un bene poichè non ho avuto tempo per eventuali “pare mentali” lasciando campo libero all’adrenalina!
Per non rischiare nessun inconveniente, evitai di mangiare qualsiasi cosa, solo una stretta diega a base d’acqua, una nuotata in piscina per alleviare la tensione e una partitina a poker per distrarmi un poco. Puntuali come degli orologi svizzeri, ecco il pulmino fare capolinea
davanti all’ostello e allontanarsi con me al suo interno. Faccio conoscenza con la moglie dell’istruttore, una donna dal sorriso che si estende da una orecchia all’altra, e mi domando se quell’espressione la usa in modo sistematico con ogni cliente, da vera professionista. Preferisco non volare via coi pensieri, tra poco volerò sul serio! In realtà non avevamo molta strada da fare, solo attraversare la strada per raggiungere l’aeroporto e in un men che non si dica mi ritrovo sulla pista di decollo, l’attrezzatura già indossata mentre mi riviene ripetuta tutto il protocollo per il lancio. Annuisco a qualsiasi cosa, anche agli starnuti, non vedo l’ora di salire a bordo di quella scatoletta di aereo, salire in alto in alto e poi…
Il trabiccolo con le ali ci mette un pochino a salire alla nostra altitudine, perfetta combinazione per ammirare le spettacolari vedute della penisola, il rosso del bush che si infrange nella sottile linea bianca della spiaggia di Cable Beach per poi disperdere lo sguardo nel magnifico oceano indiano. Ci siamo, l’altimetro segna i 12000 piedi, si apre il portellone laterale, ci avviciniamo a questo, metto i piedi fuori che poggiano sulle braccia delle ruote, ci facciamo l’ok, three, two, one…
Bello e basta, avrei voluto farne un altro immediatamente, una bellissima esperienza che va a fare da corollario alle mille altre fatte in Australia, e ancora due settimane mi separano dall’ultimo saluto a questo incredibile Paese. Un pò di malinconia già mi prende d’assalto…

Related Posts with Thumbnails
Tagged with:  

7 Responses to Il volo

  1. maves ha detto:

    FE-NO-ME-NA-LE IL VIDEO!!!! mi sembrava di essere lì con voi!!!!!
    ciao! Marco

  2. Dome ha detto:

    ero titubante se spendere quei dollaroni per fare il video o mangiare qualcosa di decente per 2 settimane.. alla fine credo di aver fatto la cosa giusta, considerando che l’adrenalina era tanta e il mio cervello appannato. quando voglio me lo riguardo e mi sembra di essere di nuovo lassù! Fico!
    ciao

  3. fra ha detto:

    ciao!

    così per curiosità quanto hai pagato il lancio?!?!?

    vi siete lanciati da 12000 piedi?

    Per il video ti ha fatto una maggiorazione sul prezzo?

    grazie

  4. Dome ha detto:

    ciao fra,

    oddio, gran bella domanda.. lancio+video credo avrò sborsato $250, senza video avrei pagato meno. se ti fai un giro per i siti di skydiving trovi i prezzi ufficiali.
    Si da 12k feet, ma in altri posti puoi farlo anche da 15k o più.

    ciao

  5. Ceres ha detto:

    Bella Dome – figata
    da quanti mt ci si lancia in AUS?

    Beccati il mio
    http://www.youtube.com/watch?v=WFXM3eap5nQ

    ciao!
    Mauro

  6. Ceres ha detto:

    mi era sfuggito, 12000 ft, che sono circa 3600 mt
    più o meno come in Italy, che si fa da 4000 mt

    il video, almeno per il primo lancio, vale sicuramente la spesa

    • Dome ha detto:

      Si, infatti non c’ho pensato un attimo quando ho chiesto di fare il lancio+video. Sapevo che sarebbero stati soldi ben investiti e non buttati fuori dal finestrino (dell’aereo!! :D).

      Grande, il video. Che emozioni, vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *