Vita notturna

On 6 dicembre 2007, in Australia, by Dome

Il divertimento a Sydney è assicurato, specie la notte e sopra ogni cosa il weekend tra venerdi e sabato. Iniziamo a dare alcune indicazioni geografiche: io al momento abito in victoria street nella suburb di kings cross, 15 minuti a piedi dal centro. Se chiedete ad una qualsiasi persona (ovviamente che sappia qualcosa di Sydney)  cosa ne pensa di kings cross o semplicemente se ne ha mai sentito parlare, prima farà un sorrisetto e poi vi risponderà chiedendovi che cosa stai cercando in quella zona. Perché tutto questo? Kings cross è la zona per antonomasia dei locali a luci rosse. Un vero e proprio bordello a cielo aperto. Qui si può trovare di tutto ed ogni genere di divertimento. Oh, non pensate male! Qui è pieno di bar, pub, discoteche ed è un covo di giovani, probabilmente per la maggior backpackers visto l’abbondanza di ostelli che vi sono nel vicinato, e difficilmente ci si annoia. D’accordo che vi sono le meretrici alle innumerevoli entrate dei locali osé che quando passi vicino lanciano il loro invito a partecipare ai festeggiamenti ma è divertente solo vedere l’atmosfera che avvolge questo luogo. Quasi surreale. Anzi, senza quasi se ci si riferisce alle serate sopracitate del weekend. Il quartiere diventa più che sovraffollato, le macchine non possono più circolare tranquillamente per le strade gremite di giovani, è pieno di persone che elemosinano qualcosa suonando improbabili strumenti e strampalate canzoni che forse rievocano chissà quale hits, negozi che vendono fast food di qualsiasi cucina presi d’assalto, hairstylist, tatoo e piercing si sprecano dopo che i fiumi di alcol hanno cominciato a fare effetto. Chissà in quanti si sono ritrovati il giorno dopo un chiodo infilzato su un capezzolo e/o un orribile tatuaggio sulla fronte e non ricordano quando e come hanno deciso di farlo. Dev’essere un vero  e proprio business per i gestori di questi locali. Divertimento a tutte le ore lo si può trovare anche altrove, con le dovute precauzioni..non molto lontano si può trovare george street, una lunga strada anch’essa piena di pub che si susseguono uno dietro l’altro ma dove il clima festaiolo è animato da giovani uomini che si tengono per mano, talvolta anche donne, intrattenimenti alternativi e tanta composta gayezza. Merita farsi una passeggiata, ma non da soli, và. Per chi cerca posti più normali può recarsi in zona Darling Harbour-The Rocks dove si possono trovare ottimi bar con enormi terrazze, musica talvolta live e anche qui tanta tanta birra. Per il turista mordi e fuggi ma che intende assaggiare la vita mondana deve recarsi alla discoteca all’aperto che si trova proprio ai piedi dell’Opera House con splendida vista sulla baia e dell’enorme Harbor Bridge; qui in genere si possono incontrare persone d’alto rango per capirsi. In realtà posti dove passare la serata se ne incontrano un’infinità..tenete conto che quasi tutti gli hotel la notte diventano sale da ballo.. Questo è ciò che penso si possa trovare in città. Per la vita notturna in riva al mare, ops oceano, devo ancora testare. Lo so, lo so, è impensabile che non ne sappia ancora niente ma sono impegnato in altro; prometto una recensione a tal proposito al più presto.

Related Posts with Thumbnails
Tagged with:  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *