Xmas party

On 22 dicembre 2007, in Australia, by Dome

In occasione dei festegiamenti un ragazzo canadese, che è solito organizzare e gestire per l’ostello serate in giro per locali, ha pensato bene di far coincidere il consueto venerdi del free barbeque con una piccola festicciola in tema natalizio, o quasi. Di natalizio c’era ben poco, ossia il “clima”, l’idea di scambiarsi i regali, e per rendere ancor di più l’idea di festa i partecipanti son stati invitati a vestirsi in modo da simboleggiare in qualche modo il paese da cui provenivano. Esempio utilizzato sul piccolo manifesto che ne pubblicizzava l’evento era per gli italiani di indossare un cappello con la torre di Pisa (!?). Io non c’ho perso molto tempo a pensare come vestirmi, il “costume” lo avevo già! Qual perfetto connubio indossare i panni del cuoco, nel vero senso della parola, in un party dove il sottoscritto aveva chiesto di prendere le redini del reparto barbeque. Pensate che il costume da cuoco non simboleggi in modo sufficiente il nostro bel paese? Qui italiano è sinonimo di mangiar bene..Ok, ok, avete ragione sul fatto che sono il solito super-impegnato che poteva fare a meno di immischiarsi riguardo al barbeque ma non potevo pensare di mangiare (mangiare è forse ù
un eufemismo) anche questo venerdi bistecche carbonizzate, wustel disidratati e carne di canguro dalla consistenza di caucciù!! Così mi sono messo d’impegno, ho affilato un coltello per tagliare le carne di canguro (qui arriva in blocchi, non già preparata in fette e non capisco il perché), ho pulito le bistecche di manzo da ossa e cartilagini (penso che i macellai qui utilizzino accette e colpi a caso per preparare i loro tagli di carne) e organizzato per riuscire a servire in modo rapido una ottantina di persone. Mi sono proprio divertito. Aldilà che l’ho fatto innanzitutto perché mi piace, ma l’applauso sfociato dai ragazzi dell’ostello è suonato come una liberazione, “finalmente si mangia della carne decente, non la solita sbobba sfascia mandibole”. Mi sto già preparando per il prossimo venerdi, comprerò qualche rametto di rosmarino e alcune spezie per condire la carne così magari i ragazzi inizieranno a fare a meno di utilizzare quelle strane salse dalle etichette “sapore italiano” che per quanto mi riguarda uccidono il sapore di quel che stanno mangiando. Vedremo se apprezzeranno questo mio gesto. Ah, dimenticavo..il manager dell’ostello, colui che tra l’altro cucinava al venerdi, mi ha fatto un regalo, un set per barbeque marchiato simpsons! Che bel!!

Related Posts with Thumbnails
Tagged with:  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *